VILLA PACE

Più di un secolo di storia della città di Messina, fra Otto e Novecento, è racchiuso fra le mura di Villa Pace, splendido complesso architettonico d?epoca, che si trova lungo la riviera nord nell?omonimo villaggio. La struttura ha subito più passaggi di proprietà, dai Sanderson ai Bosurgi all?Università. Di certo è stata teatro della Messina più bella, essendo stata scenario degli avvenimenti più sensazionali dell?epoca (specie nell?età dei Bosurgi), dimora di importanti personaggi legati alla storia socio-politica della città, come il Kaiser Guglielmo II; e crocevia di interessi e relazioni determinanti. Non sono da trascurare i legami con Casa Savoia, le iniziative sociali della famiglia Bosurgi e le attività legate Sanderson & Sons, ditta legata alla produzione di estratti di agrumi, rimasta per intero nelle mani della famiglia Bosurgi.

Villa Pace nasce con Robert Sanderson, che la costruì nel 1877 come dimora personale, che Franz von Wantoch Rekowski, segretario al Consolato di Germania e fidanzato con Luisa Leila, primogenita di Sanderson, definì ?il luogo dell?anima?.

L?ingegnere Emilio Enrico Vismara, detto Emirico, fu tra i protagonisti della ricostruzione post sismica e a cui sono legate vicende storico-politiche che, fino a quando non lasciò Villa Pace riparando in Francia a causa del Fascismo, danno senza dubbio più di una vaga idea di ciò che visse la città nel Ventennio.

Giuseppe Bosurgi, il successivo proprietario, assume figura preminente nella storia di Villa Pace, finchè nel 1992, il Magnifico Rettore dell?Università di Messina riesce ad acquisire a "costo zero" l?intera struttura con l?intenzione di proteggere i beni custoditi, ristrutturala, adibirla a centro convegni e per mostre.

Dopo notevoli interventi di restauro, buona parte della struttura è stata resa fruibile per numerosissime attività permanenti e non. E? sede di congressi scientifici nazionali ed internazionali, di mostre storiche, culturali, di numerosissime mostre di pittura ed occasionalmente di master universitari di vario livello. Ha sede permanente il Museo della Farmacia, gli uffici della Filarmonica Laudamo e del Centro europeo di Studi su Mito e Simbolo. E? sede permanente della segreteria generale del Center Integrative for Mediterranean Studies (CIMS) con annessi laboratori scientifici di Ecologia Marina, sale riunioni e facilities per stage di studio da parte di ospiti delle Università consorziate CIMS.